Premiata con il prestigioso l'Albo Oro Puccini dal Festival Puccini di Torre del Lago, per le sue performances nei ruoli di Musetta e Mimì (La Bohème), Magda (La Rondine), Liù (Turandot), Cio-Cio-San (Madama Butterfly), Suor Angelica (Suor Angelica).
Donata D'Annunzio Lombardi è oggi riconosciuta come una delle principali interpreti di eroine pucciniane per le sue doti vocali e attoriali.
Tra i ruoli più importanti del suo repertorio, ricordiamo anche: Maria Stuarda (Maria Stuarda), Antonina (Belisario), Desdemona (Otello), Madama Cortese (Viaggio a Reims), Violetta (La Traviata), Micaela (Carmen), Adalgisa (Norma), Emmy in Der Vampyr (Marschner), Thérèse (Les mamelles de Tirésias) e La Demoiselle in La Demoiselle Elue di debussy.
Grazie alle spiccate doti sceniche e agli studi giovanili presso la prestigiosa scuola di danza di Liliana Cosi e Marinel Stefanescu, inizia la sua carriera affrontando con disinvoltura anche il repertorio operettistico rivelandosi in breve tempo fine interprete di personaggi quali: Anna Glavary ne La Vedova Allegra di F. Lehár, Hélene ne La bella Elena di Offenbach, Mary Lloyd ne La Duchessa di Chicago di Kálmán, Cin-Ci-Là dell’omonima operetta di V. Ranzato, Adele ne Il pipistrello di J. Strauss.
Si è esibita nei più prestigiosi teatri in Italia e all'estero: Teatro alla Scala, Teatro Regio di Torino, Teatro Massimo di Palermo, Arena di Verona, Teatro Regio di Parma, Teatro Comunale di Firenze, Teatro San Carlo di Napoli, Michigan Opera Theater di Detroit, Opernhaus di Zurigo, Théâtre des Champs Elysées, Teatro Royal di Versailles, Théâtre du Chatelet, Staatstheater di Stoccarda, Mann Auditorium di Tel Aviv e la Royal Opera House Muscat, Sultanato dell'Oman.
Ha collaborato con direttori quali: N. Bareza, O. Caetani, W. Humburg, A. Guingal, D. Renzetti, Lu Jia, E. Pidò, D. Oren, A. Veronesi, B. Bartoletti, J-C. Malgoire, Z. Pesko, J. Tate, R. Abbado, E. Queler, L. Maazel e P.Domingo; e ha lavorato con registi come: F. Zeffirelli, F. Zambello, J. Savary, G. Landi, L. Puggelli, L. Mariani, G. Patroni Griffi-M. Scaparro, J. Miller, W. Decker e PL Pizzi.
Tra i numerosi premi assegnati, sottolineiamo il prestigioso Les Victoires de la Musique Classique, presso il Théâtre du Châtelet di Parigi, accanto a J-C. Malgoire, per la purezza della linea vocale nelle sue esecuzioni mozartiane.
Altri premi: vincitrice del Concorso ”Mattia Battistini”; Premio della Critica "Domenico Danzuso", presso il Teatro Bellini di Catania; “Migliore cantante dell’anno 2012” Festiva Donizetti, per le sue interpretazioni di Antonina nel Belisario e Maria Stuarda in Maria Stuarda.
La vittoria, già ad inizio di carriera, del primo premio assoluto al Concorso Internazionale “Francesco Paolo Tosti”, la elegge preziosa divulgatrice a livello internazionale del genere musicale della romanza da salotto. Esegue numerosi concerti in tutto il mondo, tra i quali ricordiamo un prestigioso concerto presso il Teatro Alla Scala. È membro onorario dell’Istituto Nazionale Tostiano di Ortona (CH).

Gli impegni recenti e futuri: Desdemona in Otello di Verdi e Suor Angelica al Teatro Carlo Felice di Genova; il suo debutto americano al Michigan Opera Theater di Detroit come Liù e Cio-Cio-San; Adriana Lecouvreur al Teatro Comunale di Sassari; Aida con la regia di F.Zeffirelli; Liù con l’Arena di Verona alla Royal Opera House in Oman; Suzel ne L'Amico Fritz al Teatro Carlo Felice di Genova; Mimì (La Bohème) presso Astana Opera – Kazakistan; Contessa ne Le Nozze di Figaro presso il Teatro dell'Opera di Roma.

La sua attività musicale è affiancata dalla ricerca culturale e musicologica: consegue la laurea in Storia della Musica con lode presso l’università ”La Sapienza” di Roma con una tesi sul fraseggio di Puccini e successivamente la laurea in Psicopedagogia, sempre con lode, presso l’università degli studi di L’Aquila con una tesi sulle distorsioni percettive nel mondo dell’opera lirica. In seguito agli studi approfonditi nella “Laurea in Scienze dell’Educazione”, Donata D’Annunzio Lombardi ha sperimentato un nuovo metodo tecnico-vocale di tipo “olistico”, riferito alla energia totale delle funzioni psicofisiche impiegate dal cantante d’opera nelle sue performances. Tale metodo è stato sperimentato sistematicamente e ha riscontrato pieni consensi su centinaia di studenti, con i quali Donata D’Annunzio Lombardi ha svolto: il I Ensemble Opera Studio presso il Teatro Carlo Felice di Genova e diversi master, in Giappone presso l’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo, e a New York, presso la Manhattan School of Music, la Mannes School e presso The National Opera Center con la Classic Lyryc Arts.

Marzo 2015